14 marzo, 2015

Piadina o piada

Ogni volta che mi capita di andare in Romagna non riparto se non ho mangiato qualche piadina,  sul posto sono ottime, ma quelle confezionate non le amo molto. Una signora  romagnola anni fa mi suggerì la ricetta da lei utilizzata e da allora ogni tanto le preparo in casa. E' una cosa molto semplice, basta preparare l'impasto, lasciarlo a riposo per 15 minuti e cuocerle.
In effetti sembra una cosa difficile ma non è proprio così. Provatele, tutti gli ingredienti li avete in dispensa, risparmierete ma soprattutto saprete cosa mangiate.  
Resta soltanto un dubbio cosa mettere all'interno? Stracchino e prosciutto cotto oppure squacquerone e rucola, certosa e fagiolini lessi, mozzarella e pomodoro da insalate, scegliete voi.




































Ingredienti per 10 piadine:

500 gr di farina 0 Molino Chiavazza
75 gr. di olio evo Frantorio Colline del Fiora Pitigliano 
(potete sostituirlo con lo strutto)
20 gr di sale fino
1 cucchiaio raso di bicarbonato di sodio
250 ml. di acqua tiepida

Preparazione:

Io normalmente preparo la pasta con una planetaria, ma potete prepararla a mano,  è una pasta normalissima,  deve  risultare liscia e morbida, io divido la pasta in pezzature da  100 gr. di prodotto e le lascio riposare per almeno 15 minuti. Stendetele abbastanza sottili, dipende tutto dal vostro gusto,  e cuocetele su un testo caldo, oppure su una padella antianderente, senza grassi aggiunti,    per pochi minuti, giratele e finite la cottura. Farcitele come volete, io le riempio e le metto di nuovo qualche minuto in padellaa, sono ottime per una cena sfiziosa ma saporitissima.