29 agosto, 2014

Tagliatelle alla norcina

Che buoni i tartufi hanno soltanto un grande difetto, il loro prezzo, comunque ogni tanto una soddisfazione bisogna cavarsela nella vita non credete?
Ogni volta che parlo di tartufo, sorrido ricordando mia madre, che purtroppo ci ha lasciato da poco. Mia madre era una persona semplice, che al pranzo di cresima di mio figlio, tutto a base di tartufo in un ristorante locale , mi chiamò e mi disse se poteva ordinare qualcosa di diverso,  perchè la pasta aveva un odore strano di gas, e non riusciva a mangiarla.Quando le spiegai che era il tartufo lei mi disse : "cervellina hai speso tanti soldi per un pranzo che puzza di gas, non era meglio un piatto di tagliatelle con un buon ragù?" Lei non amava il tartufo anzi lo detestava.
Devo dire che a me piace il tartufo, grattato sopra un uovo al tegamino, sulla pizza, nella pasta, di solito io lo compro fresco, oppure nei vasetti sott'olio, odio le creme, perchè hanno un odore troppo forte, e vengono utilizzati aromi chimici.
Preparare questa pasta è molto semplice, si prepara velocemente e riesce sempre bene.
 
 
 Ingredienti:
 
250 gr. di tagliatelle
2 acciughe sotto sale
tartufo 
prezzemolo
2 spicchi di aglio

Preparazione:

Mettete in una padella  abbondante olio evo con gli spicchi di aglio e fateli rosolare, togliete dal fuoco e mettetevi le acciughe, lavate e fatele sciogliere, unite un pò di tarfufo. Lessate la pasta e saltatela nel sughetto, unite ancora del tartufo, spolverizzate con prezzemolo fresco e servite. 
Ogni tanto si può fare non credete?