07 ottobre, 2013

Cinghiale comunista alle olive

Sono  toscana e  maremmana e adoro cucinare e soprattutto mangiare  un bel piatto di cinghiale comunista  rosso cioè ossia in umido, accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso. 
Lo so ha una cottura lunga, e la preparazione non è da meno, ma io lo cucino spesso quando è brutto tempo, piove e fa freddo e non posso uscire a fare delle belle passeggiate.
In autunno capita spesso di trovare queste bestie sulla strada, addirittura a me è capitato di vedere famiglie intere che attraversano la strada, mettendo a rischio l'incolumità degli automobilisti.
Il segreto per  cucinare il cinghiale è metterlo a  marinare il giorno prima, con vino rosso abbondante, aglio, rosmarino, salvia, alloro  qualche bacca di ginepro.
Ecco il risultato

Ingredienti:
1Kg. di polpa di cinghiale
1 litro di vino rosso
500 gr di passata di passati
1 tubetto di conserva di pomodoro
1 barattolo di olive nere 
peperoncino
salvia 
rosmarino
aglio
olio evo frantoio Colline del Fiora Pitigliano
sale e pepe
Preparazione:

Come detto sopra il giorno prima mettete a bagno nel vino rosso il cinghiale, con 5 spicchi di aglio,la  salvia, il rosmarino, l'alloro, e qualche bacca di ginepro. 
Il giorno dopo scolate il cinghiale, io la marinata la butto via, tagliatelo a pezzetti e mettetelo in un tegame senza niente, tirerà fuori quel liquido che getterete via per togliere l'odore del selvatico, ripete  l'operazione almeno 2 o 3 volte. Mette poco olio e fate rosolare la carne, aggiungete 2 /3 spicchi di aglio vestiti, mentre tritatene 2 insieme al rosmarino e alla salvia, salate e pepate. Sfumate con vino e unite la passata di   pomodoro , la conserva che avrete fatto sciogliere in acqua, aggiungete  altra acqua  e fate bollire a fuoco medio per almeno 2 ore.
Quando il cinghiale è quasi cotto aggiungete le olive e del peperoncino e 2 foglie di alloro, fate cuocere per altri 16 minuti e servite.
Dalle mie parti spesso si usa tostare delle fette di  pane a chi ama i sapori forti strofinate  con aglio,  adagiarle sul piatto e mettervi sopra il cinghiale.