03 agosto, 2013

Frittelle alla piastra di patate e grana

Un grazie di cuore  va a Cristoforo Colombo che con la scoperta dell'America importò la coltivazione in Europa della patata.
La patata questo tubero meraviglioso che si presta a centinaia di preparazioni.
In cucina è presente in tantissimi piatti, è nutriente e digeribile, arrosto, fritta, lessa in tutti i modi possibili e immaginabili.
Mio figlio spesso mi chiede le patate fritte ed io ho imparato a fargli queste frittelle alla piastra che sono buone e soprattutto più digeribili,  hanno avuto un successo esagerato, perchè sono saporite e buone e se ne possono mangiare almeno 6 o 7 e la coscienza è molto più tranquilla.


Ingredienti:

4/5 patate
3 uova
150 gr. di grana grattuggiato
50 gr. di grana a scaglie
rosmarino fresco
sale e pepe

Preparazione:

Con la mandolina tagliate a julien le patate, unite le uova, la farina il grana e il rosmarino tagliato sottilmente, sale e pepe. Mette sul fuoco una piastra e metteteti 1 cucchiaio di impasto per ogni frittella, fate cuocere per circa 5/6 minuti per parte, fino a quando saranno dorate.
Sono ottime bollenti, tiepide ed anche fredde, il profumo del rosmarino dona loro una fragaranza  sublime che ci ricorda il sottobosco mediterraneo.