28 giugno, 2014

Fiori di zucca fritti con pomodori secchi e formaggio

Non so se i fiori fritti debbano essere considerati un antipasto o un secondo goloso.
Certo è che per digerirli ci vuole un bel pò di tempo, ma sono così buoni che anche se il nostro fegato borbotta per il troppo lavoro facciamo finta di non sentirlo.
Ci concediamo solo in estate questa squisitezza, ripieni di carne, oppure con mozzarella e alici, oppure senza nulla.
Qualche giorno fa la mia amica Antonella mi ha regalato un bel mazzo di fiori di zucca, non stavo nella pelle per cucinarli per cena, ma in una maniera insolita che avevo provato qualche settimana fa, con pomodori secchi e formaggio.

 Ingredienti:
1 mazzo di fiori di zucca freschi
1 uovo
3 /4 cucchiai di farina 00 Molino Chiavazza
mezzo bicchiere di acqua
2 cucchiai di  grana grattugiato
4/5 pomodori secchi
sale
olio di semi vari
Preparazione:
Mettete a bollire un pò d'acqua spegnete e mettetevi i pomodori secchi per circa 4/5 minuti poi scolateli. Sbattete le uova con la farina l'acqua e il parmigiano, tritate a piccoli pezzi i pomodori secchi e a fettine i fiori. Amalgamate e friggete queste frittelline in olio caldo. Assaggiate se necessario salate, di solito non serve.
Credetemi sono saporiti e profumate e i pomodori secchi danno quel tono in più che non guasta.