27 maggio, 2013

Involtini al profumo di bosco


I funghi sono una meraviglia della natura, li possiamo mangiare crudi, fritti, trifolati, arrosto, lessi.
La loro raccolta si concentra durante l’autunno, e a Pitigliano piccolo pesino della maremma grossetano in cui io vivo,   andare per boschi in autunno  è come andare a passeggio in piazza. 
Chi ne trova in grande quantità li vende,  ma la maggior parte li mangia e li conserva secchi o surgelati per il rimanente periodo dell’anno. 
Chi non conosce ricette con i funghi, sughi, zuppe e altro, ma per quanto mi riguarda ritengo che il  miglior modo per mangiarli sia quello di  tagliarli sottili e condirli con olio evo, sale pepe e limone. 
Oggi non sapendo come cucinare delle fette di arista ho deciso di riempirle con dei funghi. Ho dovuto adattarmi e comprare dei porcini surgelati (non è il periodo di quelli freschi)  che ho mischiato con alcuni funghetti secchi che avevo in casa,  resti dell’ultimo autunno. Durante la cottura in cucina si sentiva un profumino niente male sembrava che di funghi ne stessi cuocendo 1 Kg , mentre non era vero erano pochi.



Ingredienti:
4  fette di arista
200 gr. Di funghi porcini fresci o congelati
20 gr. di funghi secchi
1 spicchio d’aglio
Un mazzetto di prezzemolo
Mezzo bicchiere di vino bianco
Sale e pepe

Procedimento:
Mettete a bollire un po’ di acqua, e immergete i funghi secchi, lasciateli 10 minuti, in una padella mettete l’olio lo spicchio di aglio e i funghi fate rosolare unite anche quelli secchi, salate e  pepate e portate a cottura. Tritate i funghi con il prezzemolo, mettere  la farcia sulle fette di arista arrotolare e chiudere con degli stuzzicadenti. Metteli a rosolare in padella salate e pepate, appena avranno preso colore sfumateli con vino bianco, fate evaporare e servite con un’insalatina novella.